News

Lavori nel Comune di Cuneo

Oggetto: lavori risanamento rete fognaria a Cuneo dal 06-11-17

L'azienda Cuneese dell'Acqua (ACDA) informa che, a partire da lunedì 6 novembre, nel centro storico del comune di Cuneo sono previsti lavori di risanamento della rete fognaria.
I lavori, divisi in tre lotti, interesseranno, al primo lotto via Pascal, via Ferraris di Celle, via Seminario, vicolo Cattedrale, vicolo Quattro Martiri, via Saluzzo (a valle di via Leutrum), via Roero (a valle di via Leutrum), via S. Sebastiano, via Armando Diaz e vicolo Beinette, per i quali si procederà ad una prima ricognizione finalizzata alla definizione del cronoprogramma degli interventi.
Le vie interessate dagli interventi del secondo lotto di lavori saranno via Chiusa Pesio, via Cacciatori delle Alpi, Vicolo Bisalta, via F.lli Ramorino, via Peveragno (tra via Roma e via Savigliano), via Bongioanni (tra via Alba e corso Giovanni XXIII), via Barbaroux, via Savigliano (tra via Barbaroux e Piazza Galimberti), per le quali i lavori di pulizia e di ricognizione sono già iniziati e si stanno definendo gli interventi in quanto i tempi di pulizia dipendono dalla quantità di materiale sedimentato, in particolare deve essere verificata la presenza di cemento in prossimità dei cantieri.
Il terzo lotto di lavori, infine, interesserà corso Kennedy per il quale i lavori si svilupperanno dall'inizio del corso (all'altezza della Questura) verso via Vaschetto nel tratto già chiuso dal cantiere del teleriscaldamento, e proseguiranno poi verso corso Soleri. Dal Foro Boario a scendere i lavori saranno eseguiti in concomitanza con il cantiere del teleriscaldamento, mentre dal Foro Boario verso corso Soleri il cantiere sarà autonomo e comporterà la limitazione parziale del traffico e, in alcuni punti, rimuovendo i parcheggi e disponendo il cantiere al centro della strada, sarà consentito il passaggio dei mezzi sui due lati. La durata dei lavori è prevista in circa 30-35 giorni.
A conclusione di questi lavori la rete fognaria del centro storico sarà stata completamente risanata con un investimento complessivo superiore ai tre milioni di Euro.